Once upon a time recensione 7×03: Resistenza

L’episodio si apre con la Cenerentola del passato intenta a cercare Henry nella foresta incantata, invece del ragazzo pero’ incontrera’ una principessa: Tiana. 

Ci spostiamo nel presente dove Tiana non é altri che la coinquilina con cui Jacinta si confida. Jacinta è molto triste a causa della lontananza forzata da Lucy, madre e figlia possono comunicare, senza essere scoperte da Victoria, solo attraverso le lettere che si lasciano nel pozzo di un giardino abbandonato. E a proposito di Victoria, le sue malefatte hanno le ore contate infatti i tre moschettieri: Henry,  Roni e Hook 2.0 stanno architettando un piano per farla fuori (ovviamente Henry da il suo utile contributo portando ciambelle). Quindi mentre Henry fa quello che sa fare meglio cioè niente, Hook 2.0, che sarà pure un nuovo Hook ma è figo quanto l’altro quindi questo basta, decide di pedinare Victoria. Il detective Rogers deve però vedersela con Waver che gli sta sempre col fiato sul collo e che cerca di smascherare i suoi piani. 

Nel passato Tiana rivela a Cenerentola che l’omicido del padre è stato architettato da Lady Tremaine per prendersi il trono, questa notizia porta Cenerentola a unirsi a Tiana nella resistenza contro la matrigna. 

Nel presente Jacinta viene sorpresa da Victoria mentre cerca di nascondere una lettere nel pozzo. Victoria comunica alla ragazza che il pozzo e il giardino tanto amati da Lucy verranno rasi al suolo per costruire dei condomini. Jacinta decide di chiedere aiuto a Roni che le propone di aprire una petizione per salvare il parco. 

Nel passato Tiana e Cenerentola vengono raggiunte dai tre moschettieri, Henry manifesta tutto il suo entusiasmo nel vedere Cenerentola,  mentre lei sembra quasi schifata, e comunque non ha tutti i torti è la seconda volta che si vedono e le presenta già la suocera! 

Nel presente, al Roni’s,  che come via vai di gente è diventato peggio della tavola calda di Granny, Lucy raggiunge Henry e lo costringe a indagare con lei nei tunnel sotteranei del parco per capire cosa sta nascondendo la matrigna. Lucy cerca in tutti i modi di convincere Henry che lei e Jacinta sono la sua vera famiglia, ma per lui tutto ciò è impossibile da accettare. Nei sotteranei Lucy trova un pezzo della scarpetta di cristallo della madre e decide di mostrarglielo per farle capire chi è veramente e ritornare così a credere. 

Nel passato i nostri eroi stanno preparando la resistenza contro Lady Tremaine, ma nella notte Cenerentola si allontana da sola per recarsi al castello della matrigna. Lady Tremaine sorprende Cenerentola e la ragazza le rivela che è a conoscenza del suo coinvolgimento nella morte del padre. La matrigna mostra a Cenerentola la bara in cui è conservato il corpo perfettamente intatto della figlia Anastasia morta all’età di 14 anni (ecco dove era finita l’altra sorellastra!) e le rivela che per riportarla in vita le occorre un cuore puro come quello di Henry Mills. Lady Tremaine fa un incantesimo sulla ragazza per farle prendere il cuore di Henry e se non lo farà tutti coloro che si sono uniti alla resistenza moriranno. 

Anche nel presente Victoria mette Jacinta di fronte a una scelta: continuare a raccogliere firme per la petizione o accettare l’appartamento che farà costruire per lei e Lucy per poter stare di nuovo insieme. La ragazza cede al ricatto e decide di bruciare la petizione ma viene colta sul fatto da Lucy che delusa dall’atteggiamento della madre le dice di non voler tornare con lei, sotto lo sguardo compiaciuto di Victoria. 

Nel frattempo Hook 2.0 continua a indagare su Victoria ma Weaver lo scopre e gli chiede di smetterla per non farla arrabbiare (sinceramente vedere Tremotino impaurito da Victoria, come il cacciatore lo era da Regina, fa una certa impressione).

Nel passato Cenerentola si reca all’accampamento per rubare il cuore di Henry, ma non riuscendo a togliere il cuore al ragazzo, decide di prendere quello del capo della resistenza,  ma viene scoperta da Regina che la ferma, rompendo l’incantesimo della matrigna.

Nel presente Jacinta si confida con (Granny) Roni su quanto accaduto con Lucy, la barista la spinge a credere più in se stessa e nelle sue capacità senza cedere ai ricatti di Victoria. Jacinta decide così di radunare tutti gli abitanti di HH nel giardino per firmare una nuova petizione e piantare nuovi fiori come segno della loro unione nella lotta contro Victoria. 

Arriviamo così alla conclusione di questo terzo episodio che definerei quasi di passaggio se non fosse per la rivelazione di Anastasia e del mistero legato alla sua morte, morte di cui si incolpa la stessa Jacinta. 

Scena emblematica quella finale in cui vediamo Victoria nel presente che riesce a recuperare la bara in cui si trova il corpo della figlia e che incontra una strana ragazza, forse un’indovina che sembra tenerla in pugno e da cui dipendono le sorti dei nostri eroi. 

Tema centrale dell’episodio è quello legato al coraggio di credere in se stessi per poter cambiare le cose e combattere le ingiustizie. Sicuramente in questo episodio il personaggio che più di tutti ha manifestato questa volontà è Cenerentola/Jacinta che rispetto all’inizio è molto più sicura di sé e combattiva. Il nostro protagonista invece è ancora molto lontano da tutto ciò, Henry non riesce ancora a distaccarsi dai ricordi fittizi che la maledizione ha impresso in lui, crede ancora di aver perso la moglie e la figlia e il dolore provocato da questa convinzione gli impedisce di vedere la verità che ha sotto gli occhi. Il bambino con il cuore del vero credente è diventato un adulto scettico e solo, la nostra Lucy riuscirà a riportarlo sulla strada giusta? 

Alla prossima! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...